4 giovani talenti italiani in rampa di lancio!

4 giovani talenti italiani in rampa di lancio!

Nel lungo corso della storia il numero quattro è stato spesso associato a simbologie e analogie del tutto particolari.
Quattro sono infatti i punti cardinali, quattro sono le stagioni, quattro sono le fasi lunari, così come quattro sono i venti principali.
Nell’Odissea, Omero elencò proprio questi ultimi in tal ordine: Borea, Euro, Noto e Zefiro.
Così, sulla scia della figura mitica del poeta greco abbiamo scelto quattro giovani talenti della Serie A, quattro calciatori destinati a grandi traguardi nel corso della prossima stagione.
La ventata di aria fresca che investirà i campi della nostra Serie A proverrà infatti da ogni direzione.
Matteo Lovato “soffierà” per l’Hellas Verona, Nicolò Zaniolo per la Lupa di Mourinho, Roberto Piccoli continuerà con gli spezzini mentre Giacomo Raspadori avrà il compito di spingere le vele neroverdi del Sassuolo.

Il difensore gialloblù avrà un ruolo tutt’altro che facile nel riconfermare l’ottima stagione appena trascorsa; il cambio in panchina degli scaligeri, con conseguente passaggio alla difesa a quattro, dovrà essere assorbito dal giovane di Monselice, comunque destinato a un ruolo da titolare e protagonista.Per quel che riguarda Nicolò Zaniolo non abbiamo bisogno di macchiare altra carta per la presentazione, le qualità le conosciamo tutti. I due brutti infortuni sono ormai alle spalle e siamo consapevoli che con l’arrivo del mago di Setúbal potrebbe esserci la definitiva consacrazione.
Piccoli e Raspadori, invece, saranno gli attaccanti che sosterranno gran parte del peso offensivo dei rispettivi club.
Il classe 2001 ha già sorpreso lo scorso anno, segnando 5 goal nello Spezia di Italiano. Un giocatore prestante, fisico, abile nel gioco aereo e sempre pronto a ripiegare aiutando i compagni.
Per Giacomo Raspadori il discorso è simile ma diverso.
L’addio di De Zerbi e la possibile partenza di Boga gli spalancheranno le porte della formazione titolare.
Rapido, guizzante, tecnico.
Nel corso della stagione 2020/2021 abbiamo ammirato tutto il talento di “Giacomino”, tant’è che anche Mancini gli ha dato fiducia portandolo con sé nell’Europeo appena concluso.

Quattro predestinati, con le spalle già larghe per sopportare tutta la pressione del nostro campionato.
Quattro calciatori, accomunati dal cuore tricolore e da una pelle che si tingerà ben presto di azzurro.
Quattro venti, pronti a soffiare prepotenti sulla prossima Serie A.

Mattia Nadalini, Il simposio del calcio